Dottore di ricerca alla Sapienza di Roma, negli anni mi sono occupata prevalentemente di storia dell’arte, di conservazione del patrimonio e di comunicazione di contenuti culturali mediante strumenti digitali.

Come storica dell’arte, il mio campo di indagine si colloca tra il XIX e il XX secolo; in particolar modo ho approfondito le vicende artistiche italiane ed europee a ridosso degli anni post-unitari e i fenomeni relativi agli anni del Ritorno all’Ordine. Ho indagato gli aspetti artistici di quei periodi ricostruendo alcune manifestazioni espositive dell’epoca, individuando gli orientamenti del gusto e gli sviluppi culturali, svolgendo prevalentemente ricerche di archivio e restituendo la voce alle fonti dirette del tempo.

Dopo il volume Le Biennali romane, la mia indagine č proseguita a ritroso, alla ricerca di quel mood culturale che aveva ispirato quelle grandi manifestazioni espositive, nelle quali erano confluite le migliori energie e i talenti dell’epoca. Da questo sguardo sugli anni appena precedenti č nato il saggio presentato al Convegno nazionale del 2013 dedicato alla Secessione romana, quindi, il contributo relativo alla elaborazione della politica culturale dello Stato italiano negli anni successivi all’unificazione, culminata nella grande esposizione internazionale di Roma del 1883. Alla conservazione, alla valorizzazione e alla gestione del patrimonio artistico, ho dedicato un’altra ampia fetta di studi, approfondendo in particolare tutti quegli aspetti resi possibili dall’integrazione tra conservazione e tecnologie digitali. Applicazioni dell’informatica al campo dei beni librari e in campo museale sono state oggetto di pubblicazioni e saggi, mentre alla contaminazione tra informatica e storia dell’arte ho dedicato le voci del Dizionario dell’Informatica della Enciclopedia Italiana TRECCANI.

 

Contact: lfinicelli68@gmail.com